Accertamento della paternità: basta il rifiuto di sottoporsi all’esame del DNA

Ascolto del minore se demandato al CTU va motivato
21 novembre 2020
Assegno divorzile e funzione assistenziale
24 novembre 2020

il rifiuto ingiustificato a sottoporsi alle analisi del sangue è suscettibile di essere valutato come ammissione di paternità e può costituire unica e sufficiente fonte di piena prova

Nella domanda di accertamento giudiziale della paternità, costituisce prova sufficiente la Ctu ematico-biologica a cui il padre ha rifiutato ingiustificatamente di sottoporsi, non essendo indispensabile dimostrare l’esistenza di una relazione o di un rapporto sessuale tra i genitori.

Cass. civile ordinanza n.16128 del 14.06.2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi