Il figlio maggiorenne che ottiene la dichiarazione giudiziale di paternità ha diritto al risarcimento, non al mantenimento

Addebito al coniuge condannato per lesioni aggravate all’altro
22 settembre 2022
Nel processo per separazione o divorzio non si possono fare altre domande (es., divisione, rimborsi…)
25 settembre 2022

Il figlio maggiorenne che esperisca con successo l’azione di dichiarazione giudiziale della paternità (nell’ambito della quale, il rifiuto del presunto padre di sottoporsi all’esame del Dna ha valore confessoria e può di per sé giustificare l’accoglimento della domanda) non è legittimato a chiedere la condanna del genitore al pagamento del contributo al mantenimento dovuto sin dalla nascita (azione che spetta all’altro genitore adempiente, a titolo di regresso nell’ambito di un obbligo solidale), mentre può richiedere il risarcimento del danno

Tribunale di Napoli Nord, sentenza 13 luglio 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi