Rilevanza del lavoro casalingo ai fini dell’assegno divorzile

Trasferimento del minore all’estero: occorre verificare le conseguenze sul minore e sull’altro genitore
2 settembre 2022
Riduzione dell’assegno divorzile solo se l’ex ha capacità concreta di lavoro
2 settembre 2022

Per funzione assistenziale dell’assegno di divorzio, si intende quella di garantire (e non di contribuire al) il raggiungimento di una condizione di autosufficienza economica, e non un livello di vita dignitoso. Anche in assenza di figli la donna casalinga coopera alla crescita del patrimonio del marito che si dedica solo al suo lavoro, per cui anche l’attività della moglie va qualificata come contributo alla conduzione familiare.

Cass. Civ., Sez. VI – 1, ord., 17 agosto 2022, n. 24826

https://www.osservatoriofamiglia.it/contenuti/17512441/il-lavoro-casalingo-della-moglie-va-qualificato-come-contrib.html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi