L’inquilino che non paga il condominio può essere sfrattato

Conto corrente cointestato e denaro di proprietà esclusiva
15 settembre 2013
Assegno di mantenimento: sospeso solo se l’ex inizia una convivenza stabile col nuovo compagno
17 settembre 2013

Il proprietario di un appartamento affittato che riceve dall’amministratore di condominio lettera di diffida o decreto ingiuntivo per il mancato pagamento, da parte dell’inquilino, delle spese condominiali, oltre a potersi rivalere nei confronti del conduttore per la restituzione di quanto pagato per suo conto, potrà anche chiedere lo sfratto per morosità.

Lo dice la legge: se il contratto di locazione prevede che l’inquilino debba pagare le spese condominiali a suo carico, il relativo inadempimento giustifica, da parte del proprietario, lo sfratto.

Infatti, l’omesso pagamento degli oneri condominiali è un obbligo che si affianca a quello principale, rappresentato dal pagamento del canone di  locazione.

 

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi