Conto corrente cointestato e denaro di proprietà esclusiva

Comunione dei beni tra coniugi: si scioglie anche con la separazione
15 settembre 2013
L’inquilino che non paga il condominio può essere sfrattato
16 settembre 2013

Conto corrente cointestato: come si dimostra che il denaro appartiene a uno solo dei titolari?

Risponde la Cassazione con la sentenza n. 18540 del 2 agosto 2013.

La legge stabilisce che se non è diversamente dimostrato, il denaro giacente su un conto corrente cointestato appartiene in uguale misura agli intestatari (artt. 1298 e 1854 cod. civ.). Chi si dichiara il solo titolare del denaro deve darne la prova.

La prova può anche essere data  fornendo al Giudice elementi da cui egli possa dedurre che il denaro è tutto di uno solo dei soggetti titolari. Nel caso all’esame della Cassazione, era stato dimostrato al Giudice che il conto era stato con somme di denaro versate da uno solo dei titolari, e che gli importi provenivano da un suo conto personale; inoltre sul conto cointestato non risultavano versamenti provenienti da altre fonti. Infine il conto cointestato era destinato all’acquisto, deposito e gestione di titoli.

Il denaro sul conto corrente, sebbene cointestato, è quindi stato ritenuto dalla Cassazione, nel caso di specie,  di proprietà esclusiva di uno solo dei contitolari.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi