Alimenti tra fratelli e sorelle solo nello stretto indispensabile

Pedone attraversa fuori dalle strisce: co responsabile
1 febbraio 2019
Assegnazione della casa coniugale e morte dell’ex marito
4 febbraio 2019

La vicenda ha oggetto una richiesta di alimenti inoltrata da una sorella nei confronti del fratello. Nella fase di merito erano stati riconosciuti €150,00 e tale attribuzione risulta dunque oggetto di contestazione. Rileva la Cassazione come la Corte D’Appello abbia correttamente applicato le norme e i principi che informano la materia della corresponsione di alimenti: la valutazione dello stato di necessità, l’esame delle circostanze di fatto, anche sopravvenute in corso di causa ex art. 440 c.c., la comparazione della situazione economica dell’alimentando e del soggetto tenuto agli alimenti e il grado di parentela esistente fra le parti, tenendo in debita considerazione il fatto che fra fratello e sorella gli alimenti sono dovuti nei limiti dello stretto necessario.

Cass. 22 gennaio 2019, n. 1577

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi