Per accertare lo squilibrio reddituale non bastano le dichiarazioni dei redditi

Se pende contemporaneamente separazione e divorzio, prevale il secondo
30 novembre 2022
Assegnazione della casa solo se i figli sono minorenni o maggiorenni non autosufficienti
30 novembre 2022

Per riconoscere l’assegno divorzile, il giudice deve in prima battuta accertare lo squilibrio tra i redditi degli ex coniugi, che è il «prerequisito fattuale», e poi deve valutare la riconducibilità al ruolo svolto all’interno della famiglia. E per stabilire la situazione economica, non sono sufficienti le dichiarazioni dei redditi (che possono essere non attendibili o incomplete), ma occorre tenere conto anche di altri elementi.

Ad esempio il fatto che la ex moglie abbia costituito e amministrato una società di consulenza immobiliare, di cui detiene il 95% delle quote; e il fatto che abbia avuto, dopo la separazione, un tenore di vita denotante l’autosufficienza economica;

Cass. civile ord. n. 32644 del 7 novembre 2022 e 33381 dell’11 novembre 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi