Revoca dell’assegnazione della casa subordinata sempre all’interesse dei figli

Sottrazione internazionale: il minore va ascoltato
5 giugno 2019
Criteri per il riconoscimento dell’assegno divorzile
11 giugno 2019

Il proprietario della casa  familiare, assegnata all’ex coniuge nella qualità di genitore convivente con i figli, che ne chieda la revoca per la sopravvenuta convivenza more uxorio dell’assegnatario con un terzo, ha l’onere di fornire in giudizio elementi idonei a poter affermare che la revoca dell’assegnazione della casa coniugale non costituisce  fonte di pregiudizio per i figli, anche se maggiorenni, ma non ancora economicamente indipendenti

App. Catania, decr. 1 aprile 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi