Quando il coniuge perde il diritto di abitare nella casa famigliare alla morte dell’altro

Il testamento è valido se il testatore quasi cieco viene aiutato a scriverlo?
13 aprile 2017
Fondo patrimoniale e quote di srl
14 aprile 2017

Al coniuge superstite spetta,  in aggiunta a quanto ricevuto a titolo di eredità, il diritto di abitare la casa adibita a residenza familiare, nonché di usare i beni mobili che la corredano (come il mobilio o quant’altro serva ad agevolare l’abitabilità della casa, mentre sono esclusi i beni che hanno formato oggetto di investimento, come i quadri di valore, o quelli che servono per l’attività lavorativa). Tuttavia, affinché il diritto sorga, la casa deve essere in comproprietà tra i due coniugi, o di proprietà del solo coniuge venuto a mancare: in questo senso Cass. sent. n.6691/00 del 23.05.2000, che interpreta letteralmente l’art. 540, 2° co. c.c.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi