Ok all’assegno divorzile se il Giudice considera una pluralità di fattori

Addebito: come si prova
4 ottobre 2021
Adozione, diritto a conoscere le proprie origini
5 ottobre 2021

Deve ritenersi legittimo il provvedimento con cui il Giudice riconosce l’assegno divorzile in favore dell’ex moglie, se detto provvedimento non si limita ad una mera equiparazione economica dei patrimoni dei due coniugi, bensì si fonda su una pluralità di fattori quali l’assegnazione della casa familiare (ed il conseguente esonero di spesa per la locazione e per la gestione della casa), la capacità della medesima di svolgere attività lavorativa quale fisioterapista, la lunga durata del -matrimonio, la contribuzione della ricorrente al successo professionale del marito ed alla formazione del cospicuo patrimonio immobiliare, l’agiato tenore di vita vissuto dalla famiglia nel suo complesso durante la convivenza matrimoniale e la posizione economica e professionale del marito.

Cassazione civile, sez. VI-1, sentenza 29 settembre 2021, n. 26389.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi