L’ex disoccupata non ha diritto all’assegno divorzile se non prova la disoccupazione incolpevole

Violenza sessuale anche tra marito e moglie
29 ottobre 2017
Ex moglie senza lavoro perchè dedita alla famiglia: si all’assegno di divorzio
31 ottobre 2017

Non spetta l’assegno di divorzio alla ex moglie che si rifiuta di cercare un lavoro. Il fatto di essere disoccupata  e in precarie condizioni economiche non giustifica se le condizioni fisiche, mentali e la formazione della donna le consentono di cercare occupazioni.

Sull’onere della prova: è l’ex moglie, che chiede l’assegno di divorzio, a dover dimostrare il mancato reperimento di un’entrata economica frutto della propria individuale attività lavorativa. Occorre fornire la prova  di una «disoccupazione incolpevole». Ed è incolpevole tutto ciò che non dipende dalla volontà del coniuge quando questi si è preoccupato di cercare un lavoro ma senza esito positivo. Il giudice deve comunque tenere conto di ogni concreto fattore individuale ed ambientale che ha contribuito a rendere impossibile un’assunzione, come ad esempio la difficile situazione del mercato del lavoro nell’ambito delle conoscenze maturate dal lavoratore.

Lo ha affermato la Cassazione con ord. n. 25697/2017 del 27.10.2017.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi