La convenzione di negoziazione, ovvero separarsi dall’avvocato senza il Giudice

Tradimento: non si può spiare la moglie dentro casa
31 agosto 2014
Contratto di locazione scaduto: il proprietario non può staccare l’acqua o la corrente per costringere l’inquilino ad andarsene
2 settembre 2014

E’ all’esame del Governo il nuovo patto di scioglimento del matrimonio, o convenzione di negoziazione, ad opera dell’avvocato, e senza necessità di andare in Tribunale.
In pratica: se i coniugi sono d’accordo sul volersi separare, potranno rivolgersi ad un avvocato e stipulare la “convenzione di negoziazione” allo scopo di trovare una soluzione consensuale di separazione o divorzio.
Sarà onere dell’avvocato trasmettere entro il termine di 10 giorni all’ufficiale di stato civile del Comune in cui il matrimonio è stato trascritto (ma anche di un altro Comune) copia autenticata dell’accordo, e qualora non provvedesse sarebbe esposto a una multa da 5 a 50 mila euro.L’ufficiale dello Stato civile riceverà da ciascun coniuge la dichiarazione inerente alla volontà di separarsi o divorziare e la dichiarerà.
Con analoga procedura sarà anche possibile modificare le condizioni di una separazione o divorzio già intervenuti.
Non possono costituire oggetto della convenzione i trasferimenti patrimoniali. Inoltre, non di potrà usare la nuova procedura se ci sono figli minori o maggiorenni incapaci o portatori di handicap gravi o economicamente non autosufficienti.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi