La casa non può essere assegnata a entrambi i genitori se c’è conflittualità

Spese straordinarie e onere di informare l’altro genitore
14 novembre 2017
Se viene meno l’assegno per i figli, non aumenta di per sè quello per il coniuge
16 novembre 2017

No alla assegnazione parziale della casa coniugale ai coniugi che si separano se tale scelta è contraria all”interesse dei figli per l’elevata conflittualità tra i genitori.

Lo afferma l’ordinanza numero 26709/2017, della Corte di cassazione, che conferma la sentenza della Corte d”appello di Brescia, secondo la quale la richiesta di co assegnazione da parte del marito non poteva essere accolta a causa della forte conflittualità che caratterizzava i suoi rapporti con la ex moglie, cui la casa coniugale era stata assegnata già in primo grado. Conflittualità ancora esistente e pregiudizievole per i figli.

La casa, quindi, resta tutta a disposizione della ex moglie e dei figli, mentre l”uomo deve trasferirsi altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi