Figlio con due madri, nell’atto di nascita indicazione di una soltanto

Assegno di divorzio: l’ex deve rilevare tutte le sostanze economiche e patrimoniali
19 dicembre 2022
La relazione del coordinatore genitoriale vale come prova
20 dicembre 2022

In caso di concepimento all’estero mediante l’impiego di tecniche di procreazione medicalmente assistita di tipo eterologo, voluto da coppia omoaffettiva femminile, deve essere rettificato l’atto di nascita del minore, nato in Italia, che indichi quale madre, oltre alla donna che ha partorito, l’altra componente la coppia donatrice dei gameti, poiché il legislatore ha inteso limitare l’accesso a tali tecniche di procreazione medicalmente assistita alle sole situazioni di infertilità patologica, alle quali non è equiparabile l’infertilità della coppia omoaffettiva.

Tribunale di Arezzo, decreto del 10 novembre 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi