Assegno di divorzio: l’ex deve rilevare tutte le sostanze economiche e patrimoniali

No reato per il padre che suona insistentemente il campanello perchè l’ex non gli fa vedere il figlio
19 dicembre 2022
Figlio con due madri, nell’atto di nascita indicazione di una soltanto
20 dicembre 2022

 

In materia di famiglia sono previsti un vero e proprio dovere di collaborazione delle parti nella formazione della prova e una “discovery” completa delle sostanze economiche e patrimoniali degli interessati: ne consegue che deve essere rigettata la domanda di assegno divorzile laddove il coniuge richiedente ha mancato di produrre la documentazione completa afferente la reale consistenza delle proprie sostanze economiche e patrimoniali – specialmente di quella relativa alla situazione economica della società nella quale ha una partecipazione pari al 25 per cento – dovendosi presumere che i redditi siano maggiori di quelli indicati con conseguente esclusione di ogni possibile significativa sproporzione economica tra le parti, laddove anche le quote societarie che l’ex coniuge detiene devono essere incluse nel computo dei redditi
Tribunale di Lamezia Terme, sentenza 673 del 07-09-2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi