Assegno di mantenimento per la moglie casalinga che non ha capacità lavorativa

Basta un pugno o uno schiaffo per addebitare la separazione al marito
30 ottobre 2013
Riscaldamento in condominio: mai sospeso
31 ottobre 2013

In caso di separazione tra i coniugi, la moglie che  ha rinunciato alla carriera per dedicarsi alla famiglia ha diritto al mantenimento da parte del marito.

Con la sentenza 24144 del 2013 la Cassazione conferma il proprio orientamento: l’assegno di mantenimento per il coniuge economicamente più debole ha carattere assistenziale e, quindi deve  sostituire quel reddito che la moglie non è in grado di procurarsi per il fatto  di essersi dedicata sempre alla famiglia e ai figli, e non avere quindi capacità lavorativa. L’importo dell’assegno deve essere tale da garantire alla donna il mantenimento dello stesso tenore di vita goduto durante la convivenza matrimoniale.

 

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi