Ai coniugi separati non si applica la sospensione della prescrizione

A convivenza cessata può configurarsi il reato di stalking, minacce…. ma non maltrattamenti
5 dicembre 2022
Quando l’immobile non cade in comunione
9 dicembre 2022

Al credito vantato da un coniuge separato nei confronti dell’altro non si applica la sospensione della prescrizione ex art. 2941 c.c., n. 1.

La norma va interpretata non già secondo il criterio letterale, ma secondo la sua ratio in quanto nel regime di separazione non può ritenersi sussistente la riluttanza a convenire in giudizio il coniuge, collegata al timore di turbare l’armonia familiare, poiché è già subentrata una crisi conclamata e sono già state esperite le relative azioni giudiziarie, con la conseguente cessazione della convivenza

Cass. civ., sez. I, sent., 2 novembre 2022, n. 32212

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi