La convivente non può essere buttata fuori casa dagli eredi

Negoziazione assistita: da oggi ci si può separare dall’avvocato senza passare dal Giudice. E si risparmia
16 settembre 2014
Figlio con handicap: se ne tiene conto nel fissare l’assegno di separazione o divorzio per la moglie
16 settembre 2014

La convivente del de cuius conserva il possesso della casa di proprietà del compagno deceduto, e non può essere mandata via dagli eredi. Infatti, la coabitazione motivata dal rapporto affettivo con il titolare dell’immobile dà luogo a una detenzione qualificata del bene.
Lo afferma la sentenza 19423/14, pubblicata il 15 settembre dalla seconda sezione civile della Cassazione.
Gli eredi, quindi, deceduto (in questo caso) il nonno, non possono sbattere la sua convivente fuori di casa. La donna, anche se non è moglie, può esercitare azione di spoglio a tutela del suo possesso della casa. L’azione trova fondamento in un negozio a contenuto personale, vale a dire la scelta di vivere insieme nell’ambito di una convivenza che, pur libera e revocabile, ha assunto i caratteri di comunità familiare «per durata, stabilità, esclusività e contribuzione».

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi