Separazione, casa in comodato: meglio trascrivere l’assegnazione

Adottabile se nata da genitori anziani ?
3 aprile 2017
Commette ingiuria la suocera che offende la nuora davanti ai nipotini, anche se piccoli
4 aprile 2017

Con l’introduzione dell’art. 155-quater (ora 337-sexies) c.c. da parte della L. n. 54 del 2006 si sono venuti a creare due orientamenti: uno che consente l’opponibilità ai terzi del provvedimento di assegnazione della casa solo ove previamente trascritto; l’altro che la consente anche se non trascritto ma nei limiti del novennio.

Il principio di diritto espresso nella presente ordinanza è che il coniuge che non abbia trascritto il provvedimento di assegnazione della casa coniugale è equiparabile al comodatario nei rapporti con i terzi acquirenti del bene oggetto di comodato, sicché l’acquirente non può risentire alcun pregiudizio dall’esistenza del rapporto di comodato, atteso il suo diritto di far cessare in qualsiasi momento, “ad libitum”, il godimento del bene da parte del comodatario e di ottenere la piena disponibilità della cosa.

Cosi Cass. Civ. 7007/2017

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi