E’ reato dire parolacce al coniuge

Minori: accettazione dell’eredità senza inventario
4 dicembre 2018
Casa in comodato, ex convivente di fatto
5 dicembre 2018

Integra reato di maltrattamenti in famiglia rivolgersi al coniuge con parolacce.

Lo afferma la sentenza n. 54053/2018 della Cassazione . Nel caso di specie il marito aveva usato “epiteti volgari” nei confronti della moglie e in un caso ne aveva provocato la caduta a seguito di un litigio.

Integra l’elemento oggettivo del delitto di maltrattamenti in famiglia (art. 572 c.p.)  “il compimento di più atti, delittuosi o meno, di natura vessatoria che determinano sofferenze fisiche o morali, realizzati in momenti successivi, senza che sia necessario che essi vengano posti in essere per un tempo prolungato, essendo, invece, sufficiente la loro ripetizione, anche se per un limitato periodo di tempo, idonea a determinare la sofferenza fisica o morale continuativa della parte offesa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi