Personalità borderline della madre non ostacola affido condiviso

La modifica dell’assegno divorzile non è automatica: occorre promuovere il giudizio di revisione
19 luglio 2013
Suoceri hanno diritto alla restituzione della casa da parte dell’ex nuora
26 luglio 2013

Non è d’ostacolo all’affido condiviso la personalità borderline della madre, se la minore è ben inserita nella sua casa e ha espresso il desiderio di non allontanarsene.

La Cassazione, con l’ordinanza n. 17884 depositata il 23 luglio 2013 conferma il proprio orientamento e rigetta il ricorso del padre, che chiedeva l’affido esclusivo della figlia in ragione delle condizioni di salute dell’ex moglie. La bambina resta quindi a vivere con la mamma e il papà è tenuto a versare un assegno mensile a titolo di contributo per il suo mantenimento

 

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi