Niente mantenimento per l’ex che si licenzia appositamente

La madre può cambiare idea e fermare l’adozione
11 febbraio 2014
Scivolare sul ghiaccio davanti al portone del condominio non dà diritto al risarcimento dei danni
12 febbraio 2014

Niente assegno per l’ex moglie che si licenzia al solo scopo di essere mantenuta dal marito. Soprattutto se ha maturato esperienza professionale.
In sostanza, vengono penalizzati i comportamenti opportunistici posti in essere al solo scopo di vivere alle spalle dell’ex marito.
L’orientamento prevalente della giurisprudenza è infatti quello di respingere la richiesta d’assegno svolta dalla donna che non si impegna nella ricerca di un lavoro, specie se in passato ha svolto qualche professione.
Su questo filone si pone la Cassazione con la sentenza n. 2546 del 5 febbraio 2014, con cui ha ridotto l’assegno di mantenimento per l’ex moglie che in passato aveva fatto la modella, senza successivamente impegnarsi a trovare un lavoro adeguato alle sue possibilità.
Identico principio è stato di recente affermato anche dal Tribunale di Treviso con la sentenza n. 1250/2013.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi