Mantenimento per il figlio dovuto anche se il padre guadagna di meno

Ingerenza della famiglia di origine esclude l’addebito
21 luglio 2020
Anche le privazioni possono costituire maltrattamenti in famiglia
23 luglio 2020

 

Anche in materia di affido condiviso ciascun genitore deve provvedere alla soddisfazione dei bisogni del minore in misura proporzionale al proprio reddito e il giudice può disporre, ove necessario la corresponsione di un assegno periodico, sicché è inconferente ai fini della cogenza dell’obbligo, il fatto che un genitore goda di un livello reddituale più basso dell’altro: non sussiste, dunque, il vizio di motivazione apparente laddove è disposto un contributo perequativo a carico del genitore che guadagna meno a favore del collocatario che ha maggiori disponibilità laddove quest’ultimo presto muterà il proprio regime lavorativo ed è fin d’ora previsto un ampliamento dei tempi di permanenza del minore presso di lui anche al fine di evitare il disagio inevitabilmente connesso agli spostamenti.

Cass. civile ordinanza 15397, sezione Sesta – 1 del 20-07-2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi