L’ex convivente non può chiedere gli alimenti nel procedimento per l’affidamento del figlio

Rumori provenienti dalla falegnameria e risarcimento del danno
1 settembre 2017
Affido alternato: no mantenimento per il figlio da versare all’altro genitore
1 settembre 2017

Nel procedimento per l’affidamento e il mantenimento del figlio naturale non può essere svolta anche la domanda di un assegno alimentare per l’ex convivente

È inammissibile la domanda di assegno alimentare, ai sensi dell’art. 1, comma 65, l. n. 76/2016, formulata da uno dei due genitori all’interno di un giudizio ex art. 337-bis c.c.. Tra la domanda alimentare – da formularsi secondo le regole del giudizio ordinario, ex art. 163 ss.c.p.c..- e quella ex art. 337-bis c.c. – sottoposta al regime dei procedimenti in camera di consiglio, ex art. 38, disp. att., c.c. – non sussiste un vincolo di connessione forte tale da permettere l’applicazione dell’art. 40, comma 3, c.p.c..

Lo afferma il Tribunale di Milano con sentenza 23.1.2017

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi