Imprenditore in crisi? Confermato l’assegno per il figlio

l’uso turnario del parcheggio in condominio
5 ottobre 2012
Motorino scivola sulla ghiaia? Il Comune è responsabile
7 ottobre 2012

La Suprema Corte(Sentenza n. 16923/12, depositata il 4 ottobre 2012) ha ritenuto che la dichiarazione dei redditi successiva alla cessazione della convivenza e inferiore a quelle precedenti non basta  per attestare la difficoltà economica dell’imprenditore e, quindi, l’impossibilità a sostenere uno sforzo tale da consentire al figlio di mantenere il tenore di vita analogo a quello osservato durante la convivenza dei genitori. La documentazione fiscale e il conseguente peggioramento delle condizioni economiche del padre, infatti, sono stati considerati secondari perché smentiti dalle «disponibilità patrimoniali» e dal giro d’affari dell’attività imprenditoriale risultante dai bilanci. Per questo motivo, è indiscussa, secondo i giudici – che confermano quanto deciso in Appello –, la «capacità» dell’uomo di «far fronte al mantenimento del figlio».

Neppure vien dato rilievo alla circostanza, altrettanto importante, della nascita di un’altra figlia da una nuova relazione sentimentale

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi