Il coniuge non può cambiare la serratura di casa per impedire all’altro di tornarvi

Shopping compulsivo: separazione è colpa della moglie
29 aprile 2013
Trust e fondo patrimoniale: poche analogie, molte differenze
1 maggio 2013

La moglie non può cambiare arbitrariamente la serratura di casa se il marito parte per un viaggio, anche se il matrimonio è in crisi.

Il Tribunale di Pisa ha condannato una donna a risarcire  al marito il danno non patrimoniale per mancato godimento della casa familiare, in un caso in cui questi si era volontariamente allontanato dall’abitazione per un viaggio in Nigeria e al rientro non aveva potuto accedere con le proprie chiavi all’abitazione.

A nulla rileva l’indifferenza dell’uomo nei confronti del coniuge nè le presunte violenze praticate: il Giudice ha ritenuto infatti che,  pur essendo in atto una “separazione di fatto”, marito e moglie abitavano nella casa, godendone entrambi, con la conseguenza che anche l’uomo conservava una detenzione qualificata – e giuridicamente rilevante – nonostante il momentaneo allontanamento.

Solo dunque con il formale provvedimento del Tribunale, adottato in sede d’udienza presidenziale nell’ambito del procedimento di separazione coniugale, il coniuge può legittimamente allontanare l’altro e cambiare la serratura dell’abitazione familiare.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi