Convivente: concorso nelle spese per la costruzione della casa familiare

Coniugi con due diverse residenze, esenzione IMU
28 gennaio 2020
Scioglimento del fondo patrimoniale senza autorizzazione del Giudice
29 gennaio 2020

La corresponsione di somme da un convivente all’altro, a titolo di concorso nelle spese di costruzione della casa familiare, destinata a divenire comune, giustifica, ex art. 2033 c.c., il rimborso delle somme versate, qualora il manufatto rimanga nella proprietà esclusiva dell’altro convivente.

La contribuzione, accertata anche mediante scrittura privata tra i due conviventi, è indebita, se non si è concretizzato l’acquisto della comproprietà del bene immobile.

Spetta semmai al percipiente proprietario esclusivo l’onere di provare che il pagamento fosse avvenuto per altra causale, ad esempio a titolo di liberalità o in virtù di legami affettivi o di solidarietà tra conviventi

Cass. civ., sez. II, ord. 3 ottobre 2019, n. 24721

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi