Conto corrente cointestato e separazione dei coniugi

Il trust non è un soggetto giuridico
3 febbraio 2017
L’attitudine al lavoro proficuo rileva ai fini dell’assegno di mantenimento
6 febbraio 2017

In ipotesi di comunione dei beni, se il conto corrente è cointestato, ciascuno ha diritto a prelevare la metà. Se preleva tutto, deve restituire all’altro la metà di sua spettanza, cioè deve , a richiesta dell’altro, a ripristinare la comunione o a indennizzare l’altro restituendogli la sua quota (il 50% della giacenza sul conto prima dei prelievi).

Se invece il conto è alimentato dai versamenti di uno solo dei coniugi (ad esempio, lo stipendio del marito), mentre la contitolarità è stata fatta per consentire all’altro dei prelievi e far fronte al ménage familiare,  la presunzione di comproprietà del conto corrente può essere superata, dimostrando che la provvista è stata costituita solo col denaro di uno dei due contitolari. In tal caso, quindi, quest’ultimo ha diritto a farsi restituire tutte le somme – e non solo la metà – prelevate dall’altro senza consenso reciproco.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi