Condannato il padre che lascia la figlia senza i mezzi per soddisfare le normali esigenze

Matrimonio all’estero non trascritto..il vincolo permane. No affido dei figli
28 marzo 2018
Matrimonio annullato se il coniuge prima delle nozze era depresso e l’altro non lo sapeva
30 marzo 2018
Condannato per il reato di violazione degli obblighi di assistenza famigliare il padre che si rende subito inadempiente al versamento dell’assegno per la figlia senza dimostrare la sua assoluta incapacità economica.
Lo precisa la Corte di Cassazione, VI sezione penale, con la sentenza n. 13849/2018 .
Secondo l’uomo la sentenza impugnata non aveva tenuto conto della parziale corresponsione dell’assegno di mantenimento, in uno con la percezione dell’assegno familiare da parte della madre della minore, e del carico delle “spese mediche e sportive“, come pure di quelle relative “all’acquisto di alimenti e vestiario” che lo stesso ricorrente aveva sopportato.
Tutto questo secondo l’uomo doveva far  concludere per l’avvenuto soddisfacimento delle esigenze primarie della figlia, anche considerando “i problemi di lavoro a causa della crisi del settore degli autotrasportatori” subiti dall’uomo nel periodo in contestazione.
Secondo la Corte l’uomo ha torto. Già in Appello e in Tribunale era stato evidenziato come, eccetto che per i primi due mesi in cui l’imputato aveva effettuato limitati versamenti (somme comprese tra 50 e 100 Euro a fronte di un dovuto di 300),”si era creata una situazione di necessità per la parte offesa, la quale, se pure guadagnava qualcosa con il lavoro di domestica, aveva dovuto ricorrere all’aiuto dei familiari per poter continuare a provvedere alle esigenze fondamentali della vita della minore“.
Nel concetto di mezzi di sussistenza si fanno rientrare non solo quelli “per la sopravvivenza vitale (quali il vitto e l’alloggio), ma anche gli strumenti che consentano, in rapporto alle reali capacità economiche e al regime di vita personale del soggetto obbligato, un sia pur contenuto soddisfacimento di altre complementari esigenze della vita quotidiana” (cfr., sent. n. 12400/2017).

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi