Cointestazione conto corrente: donazione indiretta

No all’assegno una tantum con la separazione
5 aprile 2018
Matrimonio della badante con ultracentenario…
5 aprile 2018

La Corte di Cassazione, sez. II civ, con ordinanza del 28.02.2018 n. 4682 stabilisce che il regime formale solenne è esclusivamente proprio della donazione tipica e risponde a finalità preventive a tutela del donante, per evitargli scelte affrettate e poco ponderate, volendosi circondare di particolari cautele la determinazione con la quale un soggetto decide di spogliarsi, senza corrispettivo, dei suoi beni. Per le donazioni indirette, invece, non è richiesta la forma dell’atto pubblico, essendo sufficiente l’osservanza delle forme prescritte per il negozio tipico utilizzato per realizzare lo scopo di liberalità. La co-intestazione con firma e disponibilità disgiunte di una somma di denaro è qualificabile come donazione indiretta qualora detta somma, all’atto della co-intestazione, risulti ad essere appartenuta ad uno solo dei contestatari. A mezzo del contratto di deposito bancario si realizza, con animus donandi, l’arricchimento senza corrispettivo dell’altro cointestatario (Cfr. Cass., S.U., n. 12725/2017).

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi