Clima di terrore casalingo causato dal marito giustifica l’addebito della separazione

Relazione via web non fa scattare l’addebito della separazione
16 aprile 2013
Assegno di mantenimento anche se il minore sta molto tempo con l’altro genitore
17 aprile 2013

La separazione va addebitata al marito che con i propri comportamenti vessatori e violenti, sia dal punto di vista fisico che psicologico, abbia reso intollerabile la convivenza, inducendo l’altro a lasciare la casa coniugale.

La moglie viveva da anni in un clima di costante terrore, sopportando ogni prevaricazione esclusivamente per amore dei figli, e con la speranza che la situazione potesse migliorare: ma la perdita del lavoro da parte del marito e il ricorso all’alcool  avevano fatto precipitare la situazione, sicchè la donna se ne era andata da casa e aveva chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Il marito veniva arrestato a la moglie chiedeva la separazione con addebito.

Richiesta accolta dal Tribunale di Ancona con la sentenza n. 185 del 2013: è stato il marito, con il proprio comportamento violento ad aggressivo, a determinare la situazione d’intollerabilità della convivenza, e a costringere la moglie, esausta dopo anni di soprusi, a lasciare la casa coniugale.

 

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi