Dopo tre anni di convivenza la sentenza ecclesiastica di nullità del matrimonio è inefficace per lo Stato

Nuova convivenza dell’ex moglie, assegno revocato
12 luglio 2021
Impugnazione del riconoscimento del figlio naturale, basta provare che non corrisponde al vero
12 luglio 2021

non si può annullare il matrimonio se la coppia ha convissuto insieme per almeno tre anni dopo le nozze perché in tal caso si è consolidata una «comunione di vita materiale e spirituale» che impedisce di far venir meno sin dall’origine gli effetti del vincolo matrimoniale. Si tratta di un limite posto a tutela dell’ordine pubblico, che non può essere travalicato neppure da una sentenza ecclesiastica emanata dal Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica. Perciò, in questi casi, le sentenze ecclesiastiche non possono aver valore nell’ordinamento italiano e la loro efficacia resta confinata all’ambito religioso. 

Cass. ord. n. 19271 del 07.07.2021

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi