Spese per la scuola privata: se sono necessarie nell’interesse del figlio non vanno concordate

E’ reato aprire la corrispondenza indirizzata al coniuge
5 maggio 2016
La tenera età del minore non ostacola l’affidamento condiviso
10 maggio 2016

Il genitore separato o divorziato che abbia iscritto i figli alla scuola privata  non è tenuto a comunicarlo preventivamente all’altro ; per cui, rientrando tale spesa tra quelle straordinarie, l’ex coniuge, anche se non consultato, dovrà corrispondere il 50% dell’importo. Lo afferma il Giudice di Pace di Taranto con una sentenza del 31/3/2016, riprendendo il recente orientamento della Cassazione secondo il quale le spese straordinarie, quando sono necessarie nell’interesse primario del figlio, non necessitano di essere concordate in anticipo tra i genitori; pertanto, se uno dei due non paga la propria quota, l’altro che ha anticipato può ottenere un decreto ingiuntivo. 

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi