Scuola responsabile se l’alunno si fa male per il dispetto di un compagno

Coppia omosex può adottare: il TM di Roma anticipa il legislatore
18 novembre 2015
Anche il locatore è colpevole di violazione di domicilio se entra in casa senza il permesso dell’inquilino
19 novembre 2015

La scuola (e quindi il Ministero dell’istruzione) è responsabile per la caduta, a causa del dispetto di un compagno, di un bambino in classe, davanti al bidello e in assenza della maestra.
Lo ha ritenuto la Corte di Cassazione con la sentenza n.23202/2015. L’insegnante è infatti tenuto a provare di aver esercitato la vigilanza nella misura dovuta e che l’azione dannosa sia in concreto imprevedibile e repentina. In pratica è necessaria la dimostrazione che, preventivamente, sono state adottate tutte le misure idonee a evitare l’insorgere di una situazione di pericolo per gli allievi. Ma va anche provato che il fatto dannoso comunque verificatosi, per la sua natura repentina e imprevedibile, ha impedito un intervento tempestivo ed efficace. Diversamente la scuola è responsabile e deve risarcire il danno.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi