Sanzioni fiscali: anche la moglie paga se le violazioni sono del marito

Rettificazione di sesso a seguito di semplici cure ormonali
17 febbraio 2018
Genitori anziani e non adeguati: figlia adottabile
20 febbraio 2018

Se i coniugi presentano un’unica dichiarazione dei redditi (cosiddetta dichiarazione dei redditi congiunta),  entrambi sono tenuti al pagamento di eventuali sanzioni fiscali, seppure la violazione sia stata commessa da uno solo di essi.

Per esempio, se il Fisco accerta in capo al marito un maggior reddito non dichiarato, derivante dalla partecipazione ad una società, anche la moglie, codichiarante nella dichiarazione dei redditi presentata dal marito, deve pagare l’imposta e le sanzioni, pur se estranea alla società e, quindi, all’accertamento.

Lo afferma la Cassazione, ordinanza n. 3181 del 9.02.2018 che ha ritenuto legittimo l’avviso di accertamento notificato anche al coniuge, codichiarante, pur se questi non ha commesso violazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi