Non c’è lesione della privacy se il coniuge traditore viene pedinato

L’affitto va pagato fino a che le chiavi non sono riconsegnate
27 febbraio 2014
La convivenza more uxorio del coniuge sospende l’assegno di mantenimento
28 febbraio 2014

Non c’è lesione della privacy in danno al marito traditore che è stato pedinato dalla suocera e dall’investigatore privato: le dichiarazioni di tali soggetti possono essere acquisite nel processo come prove testimoniali.
Lo afferma la Corte di Appello di Napoli con la sentenza n. 13/2014.
Secondo il codice della privacy qualora vengano utilizzati i dati personali di un soggetto occorre il suo previo consenso, salvo che chi acquisisce tali dati agisca per tutelare un proprio diritto in tribunale.
La relazione investigativa deve comunque essere confermata dal detective durante la causa: l’investigatore, cioè, sarà chiamato a testimoniare sulle circostanze scoperte.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi