Nel procedimento per separazione giudiziale non si può decidere chi paga il mutuo

Denuncia di successione non implica accettazione dell’eredità
30 maggio 2021
Assegno divorzile per l’ex che non ha lavorato per oltre dieci anni
31 maggio 2021

La trattazione congiunta delle cause soggette a rito ordinario e speciale è ammessa nei soli casi previsti dall’art. 31, 32, 34, 35 e 36 cod. proc. civ.  e così chiaramente escludendo la possibilità di proporre più domande connesse soggettivamente ai sensi dell’art. 33 cod. proc. civ. o dell’art. 104 cod. proc. civ. e soggette a riti diversi. In applicazione di questo principio si deve negare che nel caso di specie esista, tra la domanda principale di separazione e quella avente ad oggetto la condanna del ricorrente al pagamento della rata del mutuo, un nesso di connessione in grado di giustificare la trattazione in questo giudizio, assoggettato al rito speciale, di tale ultima domanda

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi