Mantenimento del figlio è dovuto anche se lui rinuncia

Disturbo depressivo non comporta perdita della responsabilità genitoriale se c’è idoneità
14 maggio 2019
Comodato familiare: no recesso se il comodante (padre) è agiato
15 maggio 2019

Il coniuge affidatario ha diritto al mantenimento per il figlio maggiorenne, anche se quest’ultimo ha rinunciato al contributo. L’assegno è indisponibile e irrinunciabile. Il genitore è titolare di un diritto iure proprio perché l’obbligo di mantenere la prole non cessa con la maggiore età. Ciò che viene in rilievo è la constatazione della non autosufficienza economica del giovane.

Corte di Cassazione, prima sezione civile, ordinanza n. 32529/2018

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi