Incidente stradale causato da animali selvatici. Chi risarcisce il danno?

Selezione degli embrioni e procreazione medicalmente assistita
12 novembre 2015
Posti auto in condominio: li può assegnare il Giudice, se non c’è l’accordo
13 novembre 2015

la responsabilità aquiliana per i danni a terzi deve essere imputata all’ente, sia esso Regione, Provincia, Ente Parco, Federazione o Associazione, etc., a cui siano stati concretamente affidati, nel singolo caso, i poteri di amministrazione del territorio e di gestione della fauna ivi insediata, con autonomia decisionale sufficiente .

Lo ha sancito la Cassazione con la sentenza n. 22886/2015 del 10.11.2015, fissando i  criteri sul riparto di responsabilità tra gli enti territoriali nel caso di risarcimento dei danni derivanti dall’attraversamento stradale di animali selvatici. A tal fine bisogna identificare, anche sulla base della normativa regionale, quale sia l’amministrazione cui in concreto sono stati affidati i poteri di gestione della fauna e del territorio. È quest’ultima responsabile dell’assenza di segnali stradali che indichino il pericolo di transito di animali selvatici. Segnaletica, prosegue la sentenza, comunque necessaria. La Provincia può assolvere tale compito o “direttamente o affidandolo ai Comuni per i tratti di loro competenza”. Se quindi l’ente locale non adempie a tale preciso dovere di installare la segnaletica che avvisa l’utenza del possibile attraversamento di animali, è responsabile dei conseguenti incidenti e danni alle persone

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi