Colpa di frusta: se c’è perizia medica sì al risarcimento del danno

Le violenze giustificano l’addebito
10 aprile 2017
Disdetta dell’affitto senza preavviso: i canoni vanno pagati
12 aprile 2017

Ha diritto al  risarcimento l’assicurato RCA che, in seguito ad un incidente stradale, ha subìto un colpo di frusta, cioè un trauma distorsivo del rachide cervicale Lo ha ribadito il Giudice di Pace di Venezia (sentenza 769/2016), che ha condannato una compagnia a risarcire il danno e le spese ad un assistito e alla segnalazione all’Ivass, l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni.

Il danneggiato deve tuttavia  presentare una un riscontro medico-legale del danno subìto, cioè  un accertamento clinico, secondo quanto disposto dal Decreto Monti, per evitare truffe ai danni dell’assicurazione.

Per accertare il danno da colpo di frusta non servono, come preteso da qualche compagnia di assicurazione, dei macchinari specifici o particolarmente sofisticati. Come stabilito dalla Corte di Cassazione, ciò che conta è parere di un medico legale e non l’attrezzatura utilizzata per l’esame clinico, che – per quanto necessaria per stabilire l’entità del danno – serve solo come aiuto allo specialista (Cass. sent. n. 18873/2016)

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi