Assegno di divorzio: dovuto anche se la disparità dei redditi è lieve

Ex minaccia il suicidio per non essere lasciato: è stalking
25 novembre 2014
Abbandono della casa coniugale in caso di violenza: è lecito
26 novembre 2014

Assegno di divorzio dovuto alla ex moglie che si è laureata ed ha trovato lavoro.
Lo afferma la Corte di Cassazione (ordinanza n. 24420/14 depositata il 17 novembre 2014), in base al principio che se c’è una sproporzione tra i redditi dei due ex coniugi l’assegno divorzile va riconosciuto sia pur in misura ridotta.

Nel caso di specie il marito guadagnava 1800 euro e doveva pagare un affitto pari a 450 euro mensili oltre a versare il mantenimento per il figlio; la moglie percepiva redditi per 1300 euro mensili e aveva la possibilità di utilizzare un appartamento che gli era stato messo a disposizione dai genitori. I Giudici ritengono tuttavia che vi sia disparità economica tra le parti, e pongono a carico dell’uomo un assegno di 150 euro per la donna.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi