Amministrazione di sostegno: conta la volontà del beneficiario “lucido”

Frequentazione padre figlio: vanno adottate tutte le misure per garantire il riavvicinamento
20 dicembre 2020
Grave conflittualità tra i genitori: le limitazioni alle visite paterne vanno motivate
22 dicembre 2020

ai fini dell’apertura dell’amministrazione di sostegno deve primariamente considerarsi la volontà del beneficiario, salvo il caso in cui egli rifiuti il consenso o si opponga alla nomina dell’Ads proprio a causa della patologia psichica da cui egli è afflitto (ciò che lo rende inconsapevole del bisogno di essere aiutato e, per tale ragione, riluttante all’ingerenza di altri nella propria quotidianità). Diversamente la volontà contraria all ‘attivazione della misura di sostegno, ove provenga da persona pienamente lucida (come si verifica allorquando la limitazione di autonomia si colleghi ad un impedimento soltanto di natura fisica) non può non essere tenuta in debita considerazione

Trib. Bologna decreto 15 novembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi