Il minore va riascoltato nel giudizio successivo

Minore: accettazione dell’eredità con beneficio di inventario
25 giugno 2019
Designazione anticipata dell’amministratore di sostegno per il rifiuto delle cure
28 giugno 2019
Il giudice chiamato a decidere in ordine all’affidamento della figlia minore, nel giudizio di divorzio pendente tra coniugi residenti in Paesi diversi, non può fare riferimento alle dichiarazioni rese da questa in un differente e precedente procedimento de potestate, valutandone autonomamente l’affidabilità, ma deve rinnovare l’ascolto, svolgendo un’attività informativa pertinente e appropriata, con riferimento all’età e al grado di sviluppo della bambina, onde verificare se sia ancora attuale la già resa opzione per il suo collocamento.
  Cassazione civile, sez. I, ordinanza 11 giugno 2019, n. 15728.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi