Incostituzionale l’obbligo del cognome paterno: al via il doppio cognome

Affido esclusivo se un genitore si disinteressa completamente del figlio
9 novembre 2016
Il genitore non collocatario va preferito nella scelta dei tempi di frequentazione
10 novembre 2016

 

Secondo la Corte Costituzionale, intervenuta ieri sul tema del doppio cognome, il divieto di apporre anche il cognome materno è  il «retaggio di una concezione patriarcale della famiglia» .
A proporre nuovamente la questione di costituzionalità è stata la Corte di appello di Genova nell’ambito di una causa promossa da una coppia dopo il diniego dell’ufficiale di stato civile di apporre al loro figlio, nato nel 2012, anche il cognome della mamma. L’obbligo del cognome paterno è desumibile indirettamente dal Codice civile (in materia di figli nati fuori dal matrimonio), da un regio decreto del 1939 e da un decreto del presidente della Repubblica del 2000, che determinano l’attribuzione automatica del cognome paterno. La Corte europea dei diritti dell’uomo nel gennaio 2014 aveva definito «discriminatoria» la «visione patriarcale della famiglia» riflessa dalla esclusività del cognome paterno. A seguito di quella sentenza il legislatore aveva presentato alla Camera il Testo unico della famiglia, che prevedeva anche il doppio cognome (o meglio, la possibilità di scegliere alternativamente o entrambi i cognomi dei genitori). La legge, tuttavia, si è poi arenata in Senato. Adesso la Consulta è intervenuta dichiarando incostituzionale  il divieto di apporre il doppio cognome. La dichiarazione di incostituzionalità legata – a quanto si deduce dalla trattazione – alla violazione degli articoli 2 (diritto all’identità personale), 3 (diritto di uguaglianza e pari dignità sociale dei genitori nei confronti dei figli), 29 (diritto di uguaglianza morale e giuridica dei coniugi), e anche dell’articolo 117 della Costituzione in relazione a principi contenuti in convenzioni e risoluzioni internazionali – su tutte quella del 1979 dell’Onu sull’eliminazione di tutte le forme di discriminazione nei confronti delle donne.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi