Spese straordinarie per i figli: indicare sempre la causale del pagamento, altrimenti si paga due volte

SE LA SENTENZA REVOCA IL MANTENIMENTO, NON SI PUO’ CHIEDERE IN RESTITUZIONE QUANTO GIA’ PAGATO
18 ottobre 2013
Assegno di mantenimento per moglie e figli: la rivalutazione Istat è sempre dovuta
25 ottobre 2013

I rimborsi delle spese straordinarie mediche, sportive e ricreative per i figli, come anche gli arretrati dovuti sull’assegno di mantenimento, sono tra ex dovuti, è noto.

Ma attenzione: occorre sempre indicare la causale del pagamento, altrimenti si rischia di pagare due volte.

Lo chiarisce la Corte di Cassazione con la sentenza 23673 del 18 ottobre 2013, respingendo il ricorso di un marito contro la decisione del giudice di pace che aveva emesso un decreto ingiuntivo relativo al pagamento in favore della moglie separata a titolo di rimborso del 50 per cento delle spese scolastiche, mediche e sportive sostenute per la figlia.

Quindi, il debitore, in tutti i casi di pagamento, ha l’onere di specificare il titolo al quale le somme versate si riferiscono, con la conseguenza che, se ciò non avviene resta esposto alla possibile rivendicazione del creditore per somme delle quali non esiste alcuno specifico riferimento rispetto ai pagamenti effettuati.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi