Revocabilità del fondo patrimoniale. Irrilevanza dei motivi etici e sociali

Annullabile il contratto con l’incapace, restituzione solo se c’è indebito vantaggio
5 febbraio 2020
Transazione con rinuncia alle spese anticipate per il figlio
6 febbraio 2020

Sono soggetti ad azione revocatoria anche gli atti aventi un profondo valore etico o sociale, posto che la tutela degli interessi familiari – costituiti, nella specie, dalla grave situazione di invalidità della figlia dei ricorrenti, peraltro già sussistente anni prima della costituzione del vincolo – non fa venire meno il concorrente interesse dei creditori a rivalersi contro gli atti che pregiudicano il patrimonio del debitore.

nel caso di specie, la Corte ha ritenuto che non abbia alcuna rilevanza la considerazione del motivo per cui i coniugi abbiano costituito il fondo patrimoniale: la possibilità per i creditori di agire per il tramite della azione revocatoria ordinaria prescinde da ciò, avendo quale termine di riferimento unicamente i parametri di cui all’art. 2901 e ss cod.civ.. Peraltro, nel caso in esame, la grave invalidità della figlia che secondo i genitori avrebbe costituito il motivo della costituzione del vincolo, era sussistente da circa un ventennio

Cass. Civ., Sez. VI-III, sent. n. 24870 del 4 ottobre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi