Pneumatico in autostrada: l’ente risponde dei danni

Al coniuge superstite spetta sempre il diritto d’abitazione sulla casa coniugale
2 marzo 2013
Equitalia può iscrivere ipoteca sul fondo patrimoniale per debiti verso l’Inps
8 marzo 2013

Incidente stradale provocato dall’urto contro un pneumatico che giaceva da ore sul manto stradale all’interno di una galleria: la Società Autostrade è responsabile per i danni cagionati al veicolo in quanto custode della strada.

La prova liberatoria a carico del custode, sempre tenuto alla diligente manutenzione della cosa, consiste nel caso fortuito, cioè nella dimostrazione che l’evento è stato cagionato dal comportamento del terzo oppure da un fatto imprevedibile che ha impedito di intervenire in tempo utile per rimuovere l’ostacolo.

Nel caso di specie, l’ente era stato avvertito dell’esistenza dell’ostacolo ben tre ore prima rispetto al verificarsi dell’incidente, e ciò nonostante non era intervenuto per rimuoverlo.

La Cassazione (sentenza n.783/2013) condanna quindi la società al risarcimento dei danni patiti dall’utente a causa dell’incidente occorso per la presenza del pneumatico.

Comments are closed.

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi