Nuova convivenza dell’ex: per cessare l’assegno ci vuole la prova della famiglia di fatto

Annullata la bocciatura se il padre separato non era stato informato del cattivo andamento scolastico del figlio
24 ottobre 2017
Separazione con nascituro: si può regolare la responsabilità genitoriale
25 ottobre 2017

Con l’ordinanza n. 25074/2017 del 23 ottobre , la Corte di Cassazione rigetta la richiesta di un uomo che, partendo dal presupposto che la ex moglie avesse intrapreso una convivenza con un nuovo partner, voleva essere esonerato dal versamento dell’assegno mensile alla donna.

Non era stata data tuttavia la prova, nel corso della causa,  che la nuova relazione intrapresa dalla ex moglie potesse essere considerata  una famiglia di fatto, tale da legittimare la cessazione dell’assegno.

La Corte, in proposito, precisa che “la dimostrazione dell’instaurazione da parte del coniuge beneficiario di un nuovo rapporto familiare che assuma i suddetti connotati spetta, in linea di principio, al coniuge onerato, come fatto estintivo del diritto all’assegno divorzile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

rilevazione presenze
avvocato san marino
Commercialista San Marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency
web marketing conto corrente online

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi