Morte della parte non interrompe il giudizio in Cassazione

Perseguita l’ex perchè non si accetta la sua nuova vita è stalking
19 agosto 2021
Assegno per i figli non può essere ridotto in ragioni delle limitate esigenze date dall’età
23 agosto 2021

Nel giudizio di Cassazione non è applicabile l’istituto dell’interruzione del processo, con la conseguenza che la morte di una delle parti, intervenuta dopo la rituale instaurazione del giudizio, non assume alcun rilievo, nè consente agli eredi di tale parte l’ingresso nel processo. Tale regola vale anche nel giudizio concernente la separazione personale tra coniugi, ove resta comunque priva di rilievo la sopravvenuta morte di una delle parti.

Cassazione civile, sez. VI, ordinanza 3 agosto 2021, n. 22194.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

avvocato san marino
psicologo san marino
web agency san marino
professional digital agency

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi