Morte del co intestatario del conto corrente e diritto dell’altro al prelievo

Figlio maggiorenne riprende gli studi, mantenimento dovuto
27 aprile 2021
No all’adozione solo perchè il genitore è povero
29 aprile 2021

il cointestatario del conto corrente a firma disgiunta deve avere la possibilità, anche alla morte dell’altro correntista, di prelevare l’intero importo giacente in banca, senza alcuna restrizione. Questo perché il conto corrente cointestato, a firma disgiunta, è caratterizzato dalla cosiddetta “solidarietà attiva”: in buona sostanza, la banca è obbligata ad eseguire l’intera prestazione in capo a ciascun titolare, a semplice richiesta, senza che l’altro possa opporsi (proprio perché il conto è “a firma disgiunta”).

Resta ovviamente salvo il diritto dei coeredi di agire nei confronti del cointestatario e ottenere la restituzione della metà degli importi prelevati.

Cass. ord. n. 7862/2021 del 19.03.2021

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi